LIVIO DRIGANI

ANDREA DRIGANI

STEFANO COMOLLO

NICCOLÒ TERRACCIANO

DIEGO NOVARA

LA NOSTRA STORIA

Anni 70, Valerio Drigani, mosso dalla sua passione per le due ruote, la tecnica e la meccanica comincia l’attività a livello artigianale con la riparazione e l’assemblaggio di biciclette in genere.
Nell’officina Valerio con ingegno e buona manualità crea nuove idee applicate alle due ruote, come l’inserimento dei cuscinetti radiali nei mozzi delle ruote ( idea poi brevettata e ceduta a ditte attualmente leader del settore ), le ruote lenticolari molto apprezzate all’epoca a livello amatoriale nelle gare a cronometro, telai saldobrasati e biciclette artigianali di ogni genere.

Nei primi anni 80 viene affiancato dal figlio Livio, che dà un’impronta commerciale all’attività.

Nel frattempo, nel mondo della bicicletta, si inserisce una novità che è destinata a stravolgere il sistema delle due ruote: la mountain bike!

La bici dalle ruote “grasse” (cosi definita) porterà molte innovazioni al sistema, coinvolgendo tutti i settori del ciclo.

Iniziano quindi anche le gare in Mtb, e Cicli Drigani è da subito presente, partecipando e organizzando competizioni con il proprio team che assume i nomi più strani: Carote Roventi, Rotule Folli ed altri ancora.. ottenendo risultati di rilievo

Commercialmente alla fine degli anni 80, Cicli Drigani diventa concessionaria ufficiale dei marchi Bianchi Reparto Corse e dell’allora nuovo marchio oltre oceano Specialized dell’ingegnoso Myke Synard.

Negli anni l’azienda è cresciuta, migliorando nell’offerta, nell’assistenza, diventando un punto di riferimenti degli appassionati delle due ruote.